IL PANETTONE ARTIGIANALE

Perchè bisognerebbe sempre scegliere i panettoni artigianali rispetto a quelli industriali?
I motivi sono semplici e molteplici, scopriamoli insieme:
Anzitutto i panettoni artigianali, come dice la parola stessa, vengono fatti a mano, uno per uno.
Questo permette di ottenere un risultato molto più pregiato e soddisfacente.
Dalla lievitazione alla morbidezza, dalla qualità e dalla freschezza degli ingredienti alla bontà di ogni singolo
morso.


Il panettone artigianale infatti presenta delle peculiarità che sono praticamente introvabili in un panettone
di produzione industriale, i primi infatti si rifanno a tradizioni locali, con magari rivisitazioni e modifiche che
includono comunque prodotti legati al territorio, a segreti tramandati da generazione in generazione. C’è
una storia dietro ogni panettone, da raccontare e da conoscere, ma spesso ogni assaggio, ogni esplosione di
sapori, ogni profumo racconta molto di più di quanto in realtà potremmo fare noi.
Ce n’è per tutti i gusti.


I tradizionalisti scelgono il panettone classico:
Questa scelta effettivamente riesce sempre a mettere d’accordo un pò tutti. Il classico panettone ha una
pasta soffice e morbida grazie alla lievitazione lunga e del tutto naturale.
Contiene canditi di scorza d’arancia ed uva sultanina, con un rivestimento di glassa decorato da scaglie di
zucchero e mandorla.
Il tradizionale, il classico, ha sempre il suo fascino.
Poi abbiamo il panettone al cioccolato, un sapore a cui non può proprio rinunciare chi è molto goloso e chi
ama appunto in particolar modo il cioccolato, farcito internamente con gocce e crema di cioccolato e
ricoperto esternamente sempre con del cioccolato.
Insomma, più “cioccolatoso” di questo, proprio non si può.
Infine, per i palati più raffinati, abbiamo il panettone al pistacchio. Il pistacchio è spesso protagonista di
moltissimi dolci, ed allora perchè non inserirlo anche nel panettone ?
La crema di pistacchio ha un sapore intenso, forte, dolce e con un retrogusto leggermente salato molto
gradevole.
Provare per credere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *